TOUR DES STATIONS 2022
 
ULTRAFONDO THE EVEREST - 242 KM - 8848 M DI DIsLIVELLO
 
6 AGOSTO 2022
 
 
 
 
Tarci, Damiano e Paolo si erano ripromessi di ritornare sulle strade del Tour des Stations con l'intento di portare a termine l'ultramaratona.
Impresa fallita l'anno precedente a causa della sospensione della manifestazione (condizioni climatiche proibitive) quando ormai il più era fatto.
Purtroppo, il quarto partecipante all'edizione '21, Casse, a causa di seri problemi fisici, non può essere al via (rinuncia dolorossima).
Non c'è Casse, ma si aggiungono Mattia, Jorge, Gabri, Jean-François e Lorenzo, quest'ultimo interessato solo al percorso della granfondo.
Indubbiamente, per dei semplici cicloamatori, una giornata che definire epica non è un'esagerazione.
Per non dimenticarla, ecco qui di seguito alcune immagini.

 

 
 
Venerdì 5 agosto, ritrovo al parcheggio della caserma di Losone, l'avventura prende avvio
Arrivati a Le Châble subito a ritirare il pacchetto gara
Cena e a letto prestissimo, l'indomani sveglia alle 3.00
Sono le 3.30, è ora di portarsi alla partenza
Mancano pochissimi minuti alle 4.00, sulle note della colonna sonora de "Il gladiatore", e sotto la supervisione del famoso diavolo, gli organizzatori
rivolgono ai 534 partenti (26 donne) le ultime parole di raccomandazione e di incoraggiamento.
 
Partiti
È notte fonda quando si sale e si scende dal Col de Lein, mentre albeggia all'inizio della salita verso Ovronnaz
Tra i vigneti inizia la terza difficoltà della giornata, la lunga ed irregolare salita a Mayens-de-la-Zour
 
Passaggio al rifornimento di Crans-Montana con relativa barriera oraria, chi vi arriva dopo le 11.30 è fuori gara. Per molti partecipanti un ostacolo insormontabile e addio sogli di gloria
Intanto, i due baldi giovanotti continuano con il loro passo spedito
Difficoltà dopo difficoltà, sofferenza dopo sofferenza, arriva finalmente anche l'ultima salita: La Croix-de-Coeur, cima Coppi con i suoi 2175 m s/m
L'apoteosi in cima alla Croix-de-Coeur.
Immediatamente dietro alle due Fenici, la moto e il carro-scopa che chiuduno ufficialmente la corsa
 
Un bravo anche a Lorenzo, autore di un'ottima prestazione nella Granfondo
 
 
Presentazione dettagliata dei 12 GPM ufficiali
 
 
1. COL DU LEIN
 
M
 
2. OVRONNAZ
 
 
3. MAYENS-DE-LA-ZOUR 4. ANZÈRE
 
 
5. COL DE CRANS-MONTANA
 
 
6. VERCORIN 7. NAZ 8. MAYENS DE VERNAMIÈGES
 
 
9. THYON 2000
 
 
10. NENDAZ 11. CROIX DE COEUR
 
 
12. CROIX DE COEUR