GIRO ATTORNO AL CERVINO
 
2 - 9 luglio 2016
 
 
 
 
Quasi 1100 km e 14 GPM (ca. 19 500 metri di dislivello) è il menu ciclistico della settimana in proposto quest'anno attorno al Cervino.
Con il solito entusiamo e con un grande spirito di amicizia e camerateria vi hanno partecipato Harry, Bruno, Paolo, Tarcisio, Guly, Lilo, Lorenzo e, negli ultimi tre giorni, Mattia.
Come ogni anno, lo svolgimento della settimana è stato possibile grazie agli autisti dell'ammiraglia: Nicola e Sara, Giovanni. A loro, tutto il ringraziamento dei partecipanti.
 
 
Prima tappa - km 155, dislivello 2150 m
 
Ascona - Santuario d'Oropa - Biella
 
 
 
La partenza ad Ascona
 
Gruppo al lavoro.
 
 
 
Seconda tappa - Km 175, dislivello 3000 metri
 
Biella - Col del Nivolet - Cuorgné
 
 
 
Tappa durissima in uno scenario ineguagliabile.
 
 
 
 
Enorme la soddisfazione in cima al Col del Nivolet.
 
 
Terza tappa - Km 132, dislivello 1800 metri
 
Cuorgné - Gressoney - Verrès
 
 
 
Un saluto dalla cima della Valle del Lys (Gressoney Staffal)
 
 
Quarta tappa - km 121, dislivello 3050 metri
 
Verrès - Champoluc - Col de Joux - Cervinia - St. Vincent
 
 
 
Champoluc: la prima salita della giornata con oltre 1200 metri di dislivello è alle spalle.
 
Le fenici sono volate anche in cima al Col de Joux.
 
 
 
E un ultimo ricordo da Cervinia.
 
 
Quinta tappa - km 141, dislivello 3300 metri
 
St. Vincent - Lac des Places de Moulin - Gran S. Bernardo - Orsières
 
 
 
 
 
Le tre squadre al Lac des Places de Moulin.
 
L'interminabile strada del Gran San Bernardo in uno scenario ambientale straordinario.
Dopo tanta tanta fatica anche il Gran San Bernardo è conquistato.
 
 
Sesta tappa - Km 104, dislivello 2715 metri
 
Orsières - Lac de Mauvoisin - Croix de Coeur - Sion
 
 
 
Gruppo soddisfatto dopo aver raggiunto il Lac Mauvoisin.
 
Un momento di relax dopo la faticosa scalata al Croix de Coeur.
 
 
Settima tappa - km 97, dislivello 1350
 
Sion - Zermatt - Täsch
 
 
 
Dopo tante salite le fenici sono volate davanti al Cervino.
Tutte le fenici (almeno nel cuore, ma senza divisa) davanti al mitico.
 
Il momento dei festeggiamenti....
 
... con qualche momento di debolezza.
 
 
Ottava tappa - km 142 - dislivello 2100
 
Täsch - Losone
 
 
 

Un bel primo piano dei partecipanti impegnati nell'ultima salita dura della settimana, quella del Sempione. Purtroppo ad Harry, "in fuga" dalle prime ore del mattino, non è stata fatta nessuna fotografia.

 
 
 
 
In cima al Sempione, anche l'ultima grande fatica è alle spalle, manca solo Druogno.
Si conclude così una magnifica settimana caratterizzata da scenari di maestosa bellezza e da condizioni meteorologiche estremamente favorevoli.
Arrivederci all'anno prossimo (settimana dal 1° al 8 luglio 2017).
 
 
torna ad inizio pagina